Cultura del Tango

Melella                       Coppola

El cumple del Rey del compas Juan D'Arienzo

Oggi 14 dicembre 2019 ricordiamo la nascita del maestro JUAN D'ARIENZO ben 119 anni fa. Riuscì a risollevare le milonghe e superare un periodo di crisi, anche dovuto all'improvvisa morte di Gardel. Il famoso Rey del Compas tornò ai 2/4 delle origini (grazie ad una intuizione del pianista Rodolfo Biagi) soddisfacendo soprattutto i ballerini più giovani! Disse: "La base della mia orchestra è il piano.

Lo credo irrimpiazzabile. Quando il mio pianista, Polito, si ammala, io lo rimpiazzo con Jorge Dragone. Se capita qualcosa anche a lui non ho soluzione. Quindi il quarto violino diventa un elemento vitale. Deve suonare come una viola o un violoncello. Io formo il mio gruppo con il piano, il contrabbasso, cinque violini, cinque bandoneones e tre cantanti. Mai meno elementi. Mi è capitato in alcune registrazioni di impiegare fino a dieci violini."
Non a caso nelle sue orchestre ha avuto come pianisti grandi musicisti come Angel D'Agostino e Rodolfo Biagi.





Seguici su